Go Back   Male vs Female | The Mixed Wrestling Forum > Non-English Boards > Forum Italiano

 
 
Thread Tools Display Modes
Prev Previous Post   Next Post Next
  #11  
Old 18-Sep-22, 21:04
caiall's Avatar
caiall caiall is offline
Member
Points: 1,299, Level: 14 Points: 1,299, Level: 14 Points: 1,299, Level: 14
Activity: 8.3% Activity: 8.3% Activity: 8.3%
 
Join Date: Apr 2021
Gender: Male
Location: italy
Posts: 65
Thanks: 2
Thanked 69 Times in 42 Posts
Default Re: Amore, wrestling, e Irene

11
Dopo il feroce trattamento ricevuto da te, Irene era sparita. Credo che avesse intuito la tua animosità ingiustificabile nei suoi confronti, e per questo aveva deciso di sparire.
A me dispiacque il suo allontanamento volontario, perché avevo stima ed amicizia per lei, nonostante le tante sconfitte che avevo subito; Irene era diventata troppo brava per me, e non avevo nessuna difficoltà ad ammetterlo.
I nostri combattimenti erano stati molto corretti, e lei, che vinceva quasi tutte le volte, era stata sempre rispettosa con l’avversario sconfitto.
C’era cordialità e rispetto fra me ed Irene, e probabilmente questo era il motivo recondito della tua ostilità verso di lei…
Così riprendemmo le nostre vecchie abitudini, ci allenavamo insieme ed ogni tanto ci scontravamo, ed io dovevo ogni volta sperare che tu non fossi di cattivo umore…
Le cose andarono avanti stancamente, finché, molti mesi dopo, ricomparve improvvisamente Irene, con una grossa novità.
Si era fatta viva con te e ti aveva avvisata che sarebbe passata da noi, per capire se era gradita o meno, e tu fosti contenta del suo ritorno.
Una sera Irene venne da noi, in compagnia di un uomo.
“Ciao, sono felice di rivedervi, permettetemi di presentarvi Lorenzo, il mio compagno”
Ci spiegò che lo aveva conosciuto più di 6 mesi prima, che si erano piaciuti, ed avevano deciso di provare a stare insieme, e la cosa funzionava.
“E poi, sono lieta di dirlo in particolare a voi, che per me siete un esempio, gli ho inoculato il virus della lotta, e lui è stato contagiato in pieno”.
“Ma davvero?”
Dicemmo io e te all’unisono.
“Sì, lui era assolutamente digiuno di lotta, non ne sapeva niente, e non se ne era mai interessato, ma io gli ho raccontato la vostra storia e la mia, e si è convinto a provare.”
“E poi?”
chiedesti tu, incuriosita.
“E poi ho fatto con lui come tu hai fatto con me, ho cercato di insegnargli quello che sapevo, ho iniziato ad allenarlo, e dopo qualche perplessità lui ha cominciato ad appassionarsi. Adesso ha fatto dei progressi, e non può farne a meno della lotta, ci alleniamo regolarmente ed ogni tanto ci affrontiamo, naturalmente non in modalità competitiva.”
Eri sempre più incuriosita.
“Brava Irene, sono contenta che tu abbia un compagno, e che anche lui sia diventato un appassionato di questo sport. Lorenzo, permetti una domanda?”
“Certamente”.
“Sei davvero appassionato della lotta, o lo fai per solo assecondare la donna che ami?”.
Non so perché, la tua domanda non mi era piaciuta, ma Lorenzo non si scompose.
“Non ho difficoltà a risponderti. Quando Irene mi ha fatto capire che la lotta era la sua passione, sono rimasto alquanto interdetto, ma poi lei mi ha raccontato la sua storia, e mi ha fatto capire quanto le aveva fatto bene imparare a lottare con te come coach, e che era guarita dalla depressione. Inoltre mi ha detto che voi siete una coppia felice anche grazie allo sport che praticate insieme. Così ho voluto provare sotto la sua guida. Poco alla volta mi sono appassionato, ho fatto qualche piccolo progresso, ed eccoci qua. Sono felice di conoscervi.”
“Ed infine”
intervenne Irene “Se per voi va bene, Lorenzo ed io vorremmo partecipare alle vostre sessioni, nella maniera che riterrete più opportuna. Così sia io che lui potremo fare progressi.”
Ti guardai negli occhi, e risposi per primo.
“Io sono felicissimo che tu sia tornata, e che ci sia anche Lorenzo con te. Per quanto mi riguarda sono pronto a riprendere le sessioni con te, anche se penso che tu nel frattempo avrai fatto ulteriori progressi, e sarai diventata ancora più brava di prima, certamente molto più brava di me, lo eri già prima.”
Adesso toccava a te.
“Concordo. Siete i benvenuti. Era diventata una noia continuare a battere sempre e solo lui, che invece non ha fatto nessun progresso. Avevamo bisogno di una ventata di novità. E, per cominciare, per rendermi conto del vostro livello attuale, cominciamo subito con un match semicompetitivo tra Irene ed il mio compagno. Lorenzo assisterà insieme a me al vostro combattimento, e si farà un’idea. Poi si vedrà.”
“Per me va bene”
disse Irene.
“Anche per me, possiamo incominciare subito”, risposi io.
Irene ed io ci cambiammo ed indossammo un costume da combattimento. Irene aveva un due pezzi castigato, come quelli che indossava in precedenza.
Andammo sul tappeto e ci stringemmo la mano.
“Non maltrattarmi troppo” le dissi per scherzare. Lei mi sorrise e si mise in posa.
Il match non fu molto diverso da quelli che avevo sostenuto in precedenza contro di lei. Solo che in tutti quei mesi Irene era diventata ancora più brava tecnicamente, ed aveva mantenuto e fortificato il suo splendido fisico.
Dopo una breve fase di studio ci afferrammo e cominciò la lotta.
Dopo qualche schermaglia, Irene, che mi aveva agganciato efficacemente, riuscì a portarmi a terra. Io evitai di cadere sulla schiena ed andai a terra a faccia in giù, mentre lei mi aveva già afferrato alle spalle con una mezza nelson, e manovrava per girarmi sulla schiena.
Riuscii per un momento a sollevarmi sulle ginocchia, ma lei mi riportò immediatamente giù e mi afferrò al petto dalle spalle. Mi inchiodò a terra premendomi un braccio sulla nuca, e mi bloccò le gambe con le sue standomi sopra con tutto il suo peso.
Ora era pronta per la manovra finale.
Tenendomi inchiodato con un braccio alla nuca e l’altro che mi afferrava dal petto con la mezza nelson, si girò e si posizionò su di me in modo da farmi ruotare sulla schiena. Usando il suo peso e la leva delle braccia riuscì a girarmi.
Subito ruotò anche lei il suo corpo e si posizionò con le gambe intorno alla mia testa. In tal modo mi aveva schienato e mi teneva bloccate le spalle.
La mia testa era bloccata molto in alto sotto il suo inguine, che era quasi a contatto con la mia bocca, ma Irene, come sempre, fu molto corretta, perché non mi provocò in nessun modo.
La posizione che aveva assunto le serviva unicamente per schienarmi.
Naturalmente provai in tutti i modi a fare qualcosa, ma potevo unicamente puntare i piedi e sollevarmi disperatamente in ponte, ma spalle e testa erano immobilizzate.
Quando si rese conto che mi aveva inchiodato, iniziò a contarmi, e con calma giunse fino al 10.
Si sollevò e mi aiutò a rialzarmi, poi mi strinse la mano.
Mi complimentai con lei, mi aveva battuto con uno schienamento con grande facilità, la sua tecnica di lotta era diventata davvero notevole.
Ti guardai, ma non notai niente nella tua espressione, ed allora ti chiesi
“E adesso che si fa?”
Tu ti alzasti in piedi e ti rivolgesti direttamente a Lorenzo.
Mi preoccupai, pensando che potevi avere in mente qualcosa di poco simpatico
Reply With Quote
 

Thread Tools
Display Modes


Similar Threads
Thread Thread Starter Forum Replies Last Post
Amore e wrestling caiall Forum Italiano 30 27-Jun-22 14:18
Irene Adller (Vancouver) reviews Canuck Session Reviews 4 15-Jun-22 02:05
Irene silver 4aces Session Reviews 1 08-Dec-21 13:54
Irene silver? 4aces Review Requests 1 18-Dec-20 22:02
Eva Amore from Black Falcon wrestling rkayed Wrestling & Fighting Videos 0 07-Nov-12 21:17


All times are GMT. The time now is 17:24.


Powered by vBulletin® - Copyright ©2000 - 2023, vBulletin Solutions, Inc.